"…la dottrina è infallibile, è a causa del fatto che essa è un’espressione della verità, la quale, in se stessa, è assolutamente indipendente dagli individui che la ricevono e che la comprendono. La garanzia della dottrina risiede in definitiva nel suo carattere «non-umano»". René Guénon, Considerazioni sull’iniziazione, cap. "Sull’infallibilità tradizionale"

Per contattare la redazione del blog: scienzasacra@libero.it

sabato 29 aprile 2017

Giovanni Ponte, Metafisica e “tradizionalismo”

Giovanni Ponte 
Metafisica e “tradizionalismo”

Alcuni lettori hanno lamentato il fatto che i nostri scritti si mantengano, a loro giudizio, su di un piano astratto e volutamente indeterminato.Chi ha seguito la nostra rivista avrà però avuto modo di capire che ciò che è astratto non rappresenta per noi né un punto d’arrivo né una soddisfazione qualsiasi di non sappiamo quali tendenze filosofeggianti, che ci sono in realtà del tutto estranee.

domenica 23 aprile 2017

Shankarâchârya, Dṛgdṛśyaviveka La discriminazione tra Sé e non-Sé

Shankarâchârya
Dṛgdṛśyaviveka
La discriminazione tra Sé e non-Sé

A causa di distinzioni quali: blu, giallo, grosso o sottile, corto o lungo, ecc., l’occhio, come unità, percepisce la varietà delle forme.
L’occhio [vista] è penetrante, offuscato oppure è cieco: e queste caratteristiche possono essere percepite perché la mente è un’unità. Ciò si applica anche [a tutti gli altri organi]: orecchio, pelle, ecc.

venerdì 7 aprile 2017

Meister Eckhart, Gesù entrò nel Tempio e cominciò a scacciare quelli che vendevano e compravano

Meister Eckhart
Gesù entrò nel Tempio e cominciò a scacciare quelli che vendevano e compravano[1]

[1.][2] Noi leggiamo nel santo Vangelo che Nostro Signore entrò nel Tempio, scacciò quelli che compravano e vendevano, e disse agli altri che offrivano tortore e altre cose simili: Togliete queste cose, portatele via! [Cfr.. Gv 2,16].